“AUTOEXPO’ 2018”: DUE GIORNI DI UN GRANDE SALONE CON 7000 PRESENZE

6 febbraio 2018

AUTOEXPO’ 2018 ha confermato il proprio valore  anche per la sua terza edizione dalla “rinascita”. Durante i due giorni del fine settimana appena trascorso, l’esposizione organizzata nell’area “La Cattedrale – Pistoia Fiere” è stata visitata da circa 7000 ingressi, praticamente la stessa affluenza del 2017 ma con un giorno in meno.

Un dato dunque che da solo parla di crescita per l’evento, avendo proposto anche quest’anno contenuti estremamente interessanti, apprezzati da un pubblico eterogeneo, dall’appassionato di auto e moto ed anche biciclette, al semplice curioso che ha voluto vedere gli argomenti di questa iniziativa promossa per dare valore alla città ed al suo territorio.

Soddisfazione ampia, da parte di Pistoia Corse e dell’Automobile Club Pistoia, che hanno promosso l’evento con il patrocinio del Comune di Pistoia, della Fondazione Cassa di Risparmio Pistoia e Pescia e con il contributo anche degli operatori economici.

AUTOEXPO’ 2018, infatti, non è stata soltanto una rassegna espositiva, ma molto di più:  un evento che ha nuovamente portato al centro dei propri interessi la mobilità, soprattutto con seminari mirati di educazione alla sicurezza stradale sia per i giovani studenti delle scuole che per gli automobilisti, iniziative organizzate da ACI Pistoia e dalla Polizia Stradale.

Regina del salone, ovviamente, è stata l’esemplare di Ferrari di Formula Uno esposta, arrivata direttamente da Maranello. Insieme ad essa ha riscosso molto interesse il simulatore di guida, che ha dato la possibilità di provare il brivido della guida in circuito e sicuramente molta dell’attenzione generale è stata per l’esposizione dedicata alla Moto Morini, un marchio storico del motociclismo italiano e mondiale. Ad opera di Maurizio Vettori, grande collezionista e pistoiese DOC, sono stati esposti pezzi rari della Casa lombarda, un’iniziativa ampiamente apprezzata tanto dagli appassionati delle due ruote quanto anche dai vertici della Casa, presenti a Pistoia i quali hanno decretato la rassegna delle moto “dell’aquila” come una delle migliori organizzate in senso assoluto.

Poi, i “palati più fini” hanno potuto apprezzare l’esposizione Abarth e Lotus, oltre alla Fiat Ritmo appartenuta ad Enzo Ferrari alle diverse altre auto sportive in mostra, insieme alle molte modo da regolarità degli anni settanta, portate dal Moto Club Pistoia e dai suoi affiliati.

Una porta sulla storia ed anche sul ruolo di Pistoia nella mobilità dall’inizio del secolo scorso è stata argomentata dall’esposizione dei mezzi di soccorso dell’Arciconfraternita della Misericordia di Pistoia, un vero e proprio museo che ha riscosso notevoli consensi.

Di notevole impatto è stata anche l’attività svolta nell’area esterna, con esibizioni di Kart e Drifting, seguitissime da un folto pubblico.

Pin It on Pinterest