Codecà – Lorenzi vincono la Baja Nido dell’Aquila e sono campioni italiani 2018

29 ottobre 2018

E’ l’equipaggio di Suzuki Italia, a bordo del Grand Vitara 3.6 V6 T1 a dominare il quinto round della serie tricolore firmando il titolo Tricolore 2018. Secondi in gara sono Petrucci e Manfredini, con il Suzuki Grand Vitara DDiS Poillucci sono primi del Gruppo T2 e del Suzuki Challenge. Amerigo Ventura, con Yamaha Quaddy in coppia con Bruno Fedullo si laurea campione italiano Side By Side 2018.

Per il Campionato Italiano Cross Country e per il Campionato Italiano Side by Side i giochi sono praticamente conclusi. Mancando la conclusiva gara dell’Italian Baja d’Autunno, in programma a Valvasone in provincia di Pordenone il 17 novembre, non c’è ancora il pieno conforto della matematica, ma i risultati di questa edizione della Baja Nido dell’Aquila danno chiare indicazioni sull’assegnazione dei titoli tricolori.

Sono Codecà e Lorenzi a vincere la gara umbra, dominando la competizione a bordo del Suzuki Grand Vitara 3.6 V6 T1, senza lasciar spazio agli avversari che non riescono a contrastarne il passo. L’equipaggio di Suzuki Italia firma la classifica assoluta per la quarta volta nella stagione, delle cinque gare sino ad oggi disputate aggiudicandosi il Campionato Italiano Cross Country 2018.

Realizzando il miglior tempo nei tredici settori selettivi che hanno punteggiato il tracciato di gara, in buon parte interessato da copiosa e insistente pioggia, i vincitori hanno tenuto a distanza Petrucci e Manfredini, secondi e primi del Gruppo T2 e del Suzuki Challenge. Il pilota romano ed il navigatore bresciano, a bordo del Grand Vitara 1.9 DDiS Poillucci hanno avuto ragione dei lombardi Alfano e Marsiglia con cui hanno duellato a stretto contatto sino alla nona frazione cronometrata, nella quale l’equipaggio della Ramingo 4×4 ha dovuto abbandonare la sfida.

Il terzo posto assoluto, secondo del Gruppo T2 e del trofeo Suzuki, è stato così ereditato dai siciliani Bordonaro e Bono che con il Grand Vitara 1.9 DDiS sono autori di una gara attenta sino al traguardo di Nocera Umbra precedendo a loro volta Marino Gambazza e Castellani, loro compagni di squadra in Cram Racing. Alle loro spalle sono quinti assoluti Ananasso e Ibba, mentre sesti e secondi di Gruppo T1 sono Mengozzi e Bombardini, su Mitsubishi Pinin.

Gara caratterizzata da noie alla frizione del loro Gran Vitara è quella dei pordenonesi Tomasini e Toffoli, che si rivela un esito sfortunato che li accomuna al siciliano Emanuele, in coppia con Briani, fermi prima del traguardo.
La Baja Il Nido dell’Aquila è stata gara non facile per i protagonisti del Campionato Italiano Side by Side, con il genovese Roberto Bozano costretto al ritiro, mentre il giovane torinese Amerigo Ventura è rallentato da una uscita di strada che ha causato danni al Yamaha Quaddy, il cui abitacolo divideva con l’emiliano Bruno Fedullo alle note. Riuscendo comunque classificarsi in gara, il piemontese si conferma vincitore della prima edizione del Campionato Italiano Side by Side.

Pin It on Pinterest