Italian Baja d’Autunno, si candida Borsoi

22 ottobre 2018

Il Re sta per abdicare, ma non prima di aver tentato all’Italian Baja d’Autunno (16 e 17 novembre) di conquistare l’unico successo al termine di una stagione piuttosto tribolata. Elvis Borsoi, il campione in carica dell’Italiano Cross Country Rally, si era immaginato ben altro film con lo scudetto al petto, tanto più avendo acquistato lo scorso inverno una Mini One Racing che prometteva di ridefinire i valori in campo sulla scena nazionale. Invece questo “puledro di razza”, nonostante le premure del team Collodel 4×4, dopo aver mostrato i muscoli alla Baja di Primavera (secondo posto a 1’’ dalla Suzuki Grand Vitara 3.6 V6 ufficiale di Lorenzo Codecà), si è imbizzarrita alla Baja Terre di Gallura (rottura motore) e all’Italian Baja mondiale (rottura cambio), sconfortando le ambizioni del driver di Conegliano. Niente possibilità di bis-scudetto, tanto più che a fine giugno ha pure rimediato una sospensione di patente (capita a chi viaggia veloce…) per quattro mesi e si è visto costretto a disertare la trasferta in Sicilia per la Baja Terra del Sole in settembre e non sarà al via nemmeno al Nido dell’Aquila in programma a Nocera Umbra la prossima settimana. “La Mini è un’auto nuova con problemi di sviluppo che risolveremo piano piano – sottolinea serafico Borsoi – e l’Italian Baja d’Autunno sarà un’occasione di riscatto per me e la squadra, che sta lavorando per presentarsi al via con altre quattro veicoli e una sorpresa tra i conduttori. In questi anni abbiamo fatto degli investimenti importanti e c’è la voglia di dimostrare la bontà di un progetto che ha già dato ottimi riscontri. Certo per il 2019 auspichiamo dei cambiamenti di rotta in chiave generale nella specialità, per non dover fare delle scelte diverse quando si decideranno i futuri programmi agonistici”.

Pin It on Pinterest