“Pedro” e Baldaccini ritiro al Trofeo Aci Como

22 ottobre 2018

I presupposti per lasciarsi alle spalle i guai elettronici che hanno accompagnato “Pedro” ed Emanuele Baldaccini nelle ultime gare del CiWRC c’erano tutti, e la speranza di chiudere bene la stagione 2018 anche, ma purtroppo la sfortuna non ha abbandonato l’equipaggio della Daytona Race nemmeno nell’ultimo appuntamento stagionale del Campionato dedicato alle WRC.
Questa volta a mettere fine ai buoni propositi del pilota bresciano è stato un particolare dell’impianto frenante della sua Hyundai i20 WRC NG: “Fin dalla prima prova mi sono reso subito conto che il pedale del freno mi dava una sensazione strana – spiega – ma comunque tutto funzionava. Sulla seconda speciale, in un punto dove arrivavamo in sesta piena, al momento di staccare, il pedale del freno mi va a fondo, provo con il freno a mano e non succede nulla, premendo nuovamente il pedale qualcosa succede mentre nel frattempo cerco di rallentare scalando marcia, per fortuna la macchina si intraversa nel senso giusto della curva e ne veniamo fuori.”
Superata questa paura, i due non demordono e non avendo l’assistenza, provano a spurgare da soli l’impianto frenante, la cosa sembra funzionare, sulle due prove successive nei tratti in salita non riemergono problemi, ma appena si ripresenta la discesa una staccata da quinta piena fa ripercorrere i brividi dell’avvio di gara, portandoli a finire la giornata con il solo pensiero di non fare danni sperando che nella giornata successiva le cose vadano meglio.
Al parco assistenza prima dell’avvio del secondo giorno di gara venivano sostituite le pompe ed altri particolari dell’impianto frenante, ripartendo solo con l’obiettivo di controllare che tutto tutto fosse funzionante.
Considerando poi il considerevole ritardo accumulato e la conferma del sesto posto assoluto nel Campionato italiano WRC, l’equipaggio decideva successivamente di fermarsi.
“E’ un vero peccato chiudere così la stagione – commenta amaramente “Pedro” – ci tenevamo a finire nel modo migliore il Campionato dopo i problemi che ci hanno bersagliato nelle gare precedenti, ma purtroppo non siamo stati aiutati dalla dea bendata, abbiamo avuto guasti che nemmeno alla Hyundai ad Alzenau hanno mai riscontrato, speriamo di avere pagato dazio quest’anno e che l’anno prossimo sia una stagione migliore.”
Per l’equipaggio della Daytona Race il 2018 non dovrebbe finire però a Como, in quanto sono già in previsione altre uscite di cui una sicuramente all’estero, in ottica di un programma 2019 che se confermato, molto probabilmente spazierà almeno in parte, oltre i confini italiani.

Pin It on Pinterest