Al via il Campionato Italiano Drifting sul tracciato di Castelletto di Branduzzo (PV).

5 Aprile 2019

Per gli amanti del Drifting è finalmente arrivato il momento di accendere i motori: da oggi al Castelletto Circuit di Castelletto di Branduzzo (PV) prenderà il via ufficialmente la stagione 2019 del Campionato Italiano Drifting e la Drift Kings Italy National Series.
Organizzata dal Drift Kings Italy in collaborazione con la D-Race questa prova sarà la prima delle quattro gare in calendario che decreteranno il Campione Italiano Drifting 2019.
Sarà un’apertura di prim’ordine quella che attenderà tutti gli appassionati, in quanto la gara organizzata in provincia di Pavia sarà valida anche come primo round del FIA CEZ (Central Europe Zone) Championship e primo round delDrift Kings International Series (Europe e Nations).
Un evento quindi di caratura internazionale in quanto sono attesi per il 6 e 7 aprile piloti da quindici nazioni diverse, per una competizione che avrà pochi precedenti in Italia nella storia della specialità, ennesima dimostrazione della costante crescita che ha questa disciplina nel nostro paese.
Un occasione imperdibile anche per i piloti di casa nostra, che avranno così modo di confrontarsi con i migliori drifters del panorama internazionale, in una sfida nella sfida che renderà la due giorni pavese una manifestazione ad alto tasso di adrenalina e sportività, dove a prevalere saranno le abilità di guida sapientemente abbinate alla gestione di vetture in grado di erogare oltre 700 cavalli.
Per quanto riguarda il Campionato Italiano Drifting, da sottolineare che quest’anno tra le novità più significative tra quelle apportate per la crescita del settore, ci saranno la creazione di tre categorie di piloti, pensate sopratutto per agevolare ulteriormente l’accesso alla specialità ed al contempo la crescita dei piloti più esperti. A questo proposito ora le gare sono suddivise in tre classi.
La classe d’entrata, la STREET OPEN, questo fine settimana vedrà 5 piloti al via e sarà riservata a piloti con licenza ACI Sport in gara con vetture in cui sono ammesse solo modifiche modeste come il freno a mano idraulico e lo svuotamento degli interni dell’auto. I concorrenti di questa categoria faranno solo prove in singolo e non in Twin Drift.
A seguire ci sarà la PRO 2, dove ai nastri di partenza troveremo 23 drifters con licenza ACI Sport, da questo livello si inizieranno a fare le gare in Twin Drift e le vetture saranno preparate con le caratteristiche tipiche delle vetture da drifting.
La classe regina sarà la PRO e sarà riservata ai top driver, piloti licenziati ACI Sport che hanno ottenuto in passato una qualificazione nei migliori 32 in una gara di drifting titolata.
In questa apertura di Campionato hanno dato la loro adesione ben 22 professionisti del Drifting tra le cui fila militano i migliori interpreti italiani della specialità, il tutto per un fine settimana all’insegna di una disciplina che sa mescolare abilmente sport motoristico, grandi doti di guida e spettacolo.
Notevole quest’anno sarà anche la copertura mediatica, un’altra componente importante per la crescita della specialità. Per la gara di Castelletto di Branduzzo è prevista una diretta live streaming sulla pagina Facebook del Drift Kings Italy @kingitaly dalle ore 9:50 di domenica 7 aprile.
Inoltre interviste e servizi vari verranno realizzati dal Devis Dovesi Group, dal programma web Videomagazine Sport, da Canale Italia con una differita e interviste ai piloti e report della gara.
Sempre in tema di reportage sulla gara, da segnalare gli appuntamenti con Sky Sport con una differita report della gara di 5 minuti e Paddock TV con una differita report della gara di 5 minuti.
Questo il programma della due giorni di gara, tutti gli aggiornamenti sugli iscritti e sulle classifiche si potranno trovare sulla pagina Facebook del Drift Kings Italy e all’indirizzo www.driftkings.com/events/round1 oltre che sulla pagina di Aci Sport dedicata al Drifting: www.acisport.it/it/acisport/3-10-drifting/4/2019/47

Pin It on Pinterest