Assegnato il 56° Trofeo AC Parma presso l’Autodromo di Varano per l’Alfa Romeo Festival

1 Ottobre 2019

La passione per uno dei marchi più amati del panorama automobilistico ha caratterizzato la giornata dell’Alfa Romeo Festival presso l’Autodromo “Riccardo Paletti” di Varano de’ Melegari, andata in scena domenica 29 settembre. L’evento, organizzato dal Registro Italiano Alfa Romeo in collaborazione con SO.GE.S.A. , per la sua seconda edizione ha di nuovo chiamato a raccolta modelli di tutte le epoche del Biscione, impegnati inoltre in suggestive sfide in pista.

All’interno del programma si è svolta infatti la quinta tappa stagionale dell’Alfa Revival Cup, la serie organizzata da GPS Classic per tutti i modelli GT e Turismo costruiti dalla casa milanese fra il 1947 e il 1981. La vittoria assoluta è andata a Roberto Arnaldi, portacolori della Scuderia del Portello al volante della splendida Giulia GTAm del 1976, dopo essere partito dalla terza posizione. Con lui sul podio Davide Bertinelli, staccato di sette secondi e mezzo, e Mathias Kober.

Osservato speciale è stato il mitico Arturo Merzario, che a 76 anni continua a dare battaglia con lo stesso entusiasmo. L’ex pilota di Formula 1, nonché vincitore con Alfa del Mondiale Marche e dalla Targa Florio del 1975, era al via con una Giulia Ti datata 1964: per lui 14esima posizione assoluta e podio nella categoria F-TC1600.

Le auto più recenti, prodotte dal 1982 in avanti, sono state invece protagoniste del trofeo Alfa Young Timer, che ha affrontato due manches: sia in gara 1 che in gara 2 il successo è stato conquistato da Nazzareno Compagnoni su 147 2.0 Twin Spark, precedendo il compagno di squadra Arturo Pucciarelli alla guida di una 156. In terza posizione si sono avvicendati Emiliano Perucca Orfei (su SZ Trofeo) e Vincenzo Ferlito (156 2.0 Twin Spark).

Si sono svolte anche le prove a cronometro valide per il Trofeo Chiti, dedicato al celebre progettista e capo del reparto corse Alfa. Nella divisione “Racing” riservata ai modelli da competizione, il giro più veloce è stato siglato in 1’20″209 da Christian Bonatti, sul prototipo Symbol SN 86 Sport. Tra i modelli stradali ha svettato Massimo Vuocolo (1’27″448) nella divisione A, Davide Bertinelli (1’29″502) nella divisione B, Matteo Sartori (1’29″543) nella divisione C e Leonardo Fontana (1’54″696) nella divisione D.

L’Alfa Romeo Festival è stato inoltre occasione per assegnare a Roberto Arnaldi il 56° Trofeo AC Parma. In chiusura, si è confermata di grande effetto la parata con tutte le vetture del Biscione presenti in autodromo. Nota curiosa all’ora di pranzo, l’arrivo a Varano della simpatica carovana del “The Distinguished Gentleman’s Ride”, il raduno per motociclisti in veste vintage utile a raccogliere fondi per la ricerca contro il cancro alla prostata e per programmi di prevenzione.

Pin It on Pinterest